"Minimi Avanzi" alla Pinacoteca di Ascoli Piceno

Pubblicato Lunedì, 03 Aprile 2017

Ascoli Piceno - E’ stata inaugurata il 26 marzo presso la Pinacoteca civica di Ascoli Piceno la personale di Bertozzi & Casoni intitolata “Minimi Avanzi” che tratta prevalentemente del cibo e di tutte le sue sfaccettature possibili: avanzi di cibo, rifiuti, lattine, rimasugli, pattumiere, ma anche fiori, farfalle, animali, giornali, ed elementi della vita quotidiana che, sapientemente smembrati e riassemblati, compongono le insolite nature morte realizzate in ceramica policroma.

L’iniziativa è stata ideata, promossa e organizzata dall’Associazione Verticale d’Arte in stretta collaborazione con i Musei Civici di Ascoli Piceno a cura di Stefano Papetti, Elisa Mori, Giorgia Berardinelli e Silvia Bartolini e si concluderà il 24 settembre 2017.

La prima formazione artistica di Bertozzi e Casoni avviene all'Istituto Statale d'Arte per la Ceramica di Faenza in un clima dominato da un post-informale “freddo” allora in voga. Appena terminati gli studi, Bertozzi e Casoni frequentano l'Accademia di Belle Arti di Bologna, fondano una società e partecipano alle manifestazioni che tentano di mettere a fuoco i protagonisti e le ragioni di una “nuova ceramica”. La critica e le più importanti gallerie d'arte nazionali e internazionali si interessano al loro lavoro. Le loro sculture, simboliche, irridenti e pervase da sensi di attrazione nei confronti di quanto è caduco, transitorio, peribile e in disfacimento, sono diventate icone internazionalmente riconosciute di una condizione umana. L'ironia corrosiva delle loro opere è sempre controbilanciata da un inossidabile perfezionismo esecutivo. Tra surrealismo compositivo e iperrealismo formale, Bertozzi e Casoni indagano i rifiuti della società contemporanea non escludendo quelli culturali.
Le loro opere sono conosciute e apprezzate in tutto il mondo ed esposte nei luoghi d’arte più prestigiosi: da Palazzo Te a Mantova alla All Visual Arts Gallery di Londra, da New York a Milano. Per la prima volta arrivano nelle Marche in una cornice di pregio, la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno.

I due ceramisti propongono, in un suggestivo percorso espositivo, 24 opere che porteranno il visitatore all’interno di una eccezionale dimensione creativa e lo immergerà nel surrealismo dei ceramisti degli “avanzi” della società moderna.

Info:
http://www.ascolimusei.it/orari-biglietti.php
http://www.bertozziecasoni.it 

 

Orari:
Marzo / aprile / maggio:
martedì / venerdì:  10 - 13 e 15 – 18
sabato, domenica e festivi: 10 – 18
Lunedì chiuso

Giugno – luglio – agosto – settembre:
martedì / domenica: 10 – 19
Lunedì chiuso

Biglietti:
intero euro 8,00
ridotto: euro 5,00

Condividi su Facebook Condividi su Twitter